La tecnica del Country Painting , chiamata anche Pittura Country, è un’arte grazie alla quale possiamo decorare qualsiasi oggetto , legno, stoffa, terracotta nuovo o “riciclato” che sia.
La differenza che c’è nell’utilizzare un supporto piuttosto che un’altro sta semplicemente nella preparazione diversa tra le varie superfici e non nella tecnica.

I soggetti che possiamo dipingere sono moltissimi, come potete vedere anche dai miei progetti, c’è una serie dedicata ai bambini (Country Painting Baby)  fatta di orsetti e buffi animaletti, se guardate anche nella serie dedicata al Country Painting chiamiamolo”classico” vi accorgerete che i soggetti sono davvero tanti.

Vorrei sfatare subito una frase che spesso ho sentito nel corso di questi anni :
“mi piacerebbe provare ma io sono negata… non so disegnare ne tantomeno dipingere”….

Bene allora sappiate che per dipingere con la tecnica del Country Painting la prima cosa che dovete sapere è che :

“non occorre saper disegnare”

Ecco … vi ho tranquillizzato vero ? Bene, lo immaginavo!!!

La tecnica del Country Painting non è difficile da imparare, anzi in realtà è molto semplice, l’unica cosa è che (come tutte le arti manuali) richiede un po’ di esercizio, quindi non scoraggiatevi se non vi viene subito un lavoro stratosferico…. verrà con il tempo non preoccupatevi … voi continuate a dipingere e vedrete che rimarrete stupiti di cosa sarete in grado di fare !

Grazie al Country Painting si riesce a trasformare un semplice disegno “piatto” in un disegno tridimensionale …. si avete capito giusto …. tridimensionale!!! 

E come ? (Lo so che ve lo state chiedendo …?) 

Come si ottiene un effetto visivo tridimensionale 

Questa “tridimensionalità” si ottiene andando ad aggiungere delle ombreggiature e delle lumeggiature (quindi ombre e luci) in punti del disegno ben definiti in modo da dare profondità al soggetto.

Le differenze prima e dopo …

Vi mostro le immagini di uno dei miei ultimi pattern “Christmas Words” .

Nella foto a sinistra è come si presenta il lavoro dopo aver dato tutte le basi, vi accorgerete che in effetti è “piatto” non c’è distinzione tra la testa e il muso, la palla è semplicemente una forma rotonda colorata di rosso. Ora guardate la foto a destra … è lo stesso disegno ma ombreggiato e sfumato, guardate la palla come è diventata, l’ombra sotto il collo della renna e la luce centrale l’hanno fatta diventare rotonda, vedete che ora la testa e il muso si distinguono, il naso è più rotondo … e così via!

Capite ora che anche un disegno semplice come questo può diventare un “capolavoro” aggiungendo semplicemente luci ombre e dettagli senza contare il fatto che vi divertirete anche tantissimo a realizzarlo !!

Spero di avervi incuriosito e avervi fatto venire la voglia di provare.
Per qualsiasi domanda o dubbio scrivetemi e sarò felicissima di aiutarvi !!

 

 

Pin It on Pinterest

Share This